Sono gli Italian Magpies, supporters del Newcastle, ad aggiudicarsi la 1a Edizione del Trofeo ‘Italian Connection’. Il successo è stato ottenuto battendo in finale l’Everton Italia per 2-0.
I vincitori, come da regolamento del torneo, devolvono in beneficenza il premio in denaro messo a disposizione dagli organizzatori (A.S.Masseroni Marchese e quellichelapremierleague.com) e triplicato dal Main Sponsor Paddy Power all’ente scelto al momento dell’iscrizione al torneo, lo SVAU (Soccorritori Volontari Aiuti Umanitari).

Il torneo di calcio a 7 ha, per la prima volta in Italia, riunito su un campo sportivo i rappresentanti provenienti da tutta Italia di 16 ‘italian branches’, 13 di Premierleague più Celtic, Leeds e Ipswich Town.
La giornata, benedetta anche dalle condizioni metereologiche a Milano (niente pioggia, 20 gradi di media ed un pallido sole per tutto il giorno) è stata una trionfo vero per gli organizzatori e per tutti i partecipanti. 200 giocatori, molti di loro con famiglie e bambini al seguito. E ogni delegazione con il proprio corredo di sciarpe, bandiere, trombette e cappelli: insomma, solo fiori nei propri cannoni.
Molto combattuta la finale per il 3° posto, tra gli Italian Saints e South Italy Arsenal/Italian Gooners, terminata ai rigori. Alla fine l’hanno spuntata i Saints dopo una lunga serie di tiri dal dischetto per l’incontenibile gioia, tra gli altri, di Enzo Montemurro (Direttore Generale del Varese calcio tra i protagonisti in camapo), e di Adam Grapes, noto quotista SNAI e commentatore di Sky.

Il torneo, patrocinato dal Consolato Generale Britannico e dalla Regione Lombardia, ha avuto lo scopo di unire non solo generazioni di appassionati di Premier League (tutti i giocatori indossavano le maglie originali dei club di appartenenza) ma di gettare basi concrete per una collaborazione tra la Regione Lombardia e la Gran Bretagna in ambito sportivo: “Sono molto felice di essere qui – ha detto l’Assessore allo Sport Antonio Rossi – e di aver conosciuto il Console Generale Britannico Vic Annells. Con lui abbiamo già in programma di vederci presto per studiare nuove forme di collaborazione e sviluppo, in ambito sportivo, tra la Lombardia e Regno Unito”.

“Una giornata fantastica, resa speciale da tutti voi uniti dalla passione per il calcio inglese, il calcio che noi tutti amiamo”, ha esclamato il Console Vic Annels, tifoso Spurs e soddisfatto anche per aver consegnato la coppa di miglior cannoniere a Fabrizio Azzoli (8 reti, ex equo con Matheus Rocha dei Saints).

La giornata, in perfetto ‘stile british’, si è conclusa con il ‘terzo tempo’ con pinte di birra e un buffet, in collaborazione con Mind The Gap football pub Milano, e mypersonaltaster.it.  Al momento dei saluti finali, occhi lucidi tra i tanti e la promessa di rivedersi, di rincontrarsi e di allenarsi per tornare a sfidarsi l’anno prossimo. Perché ‘quellichelapremierleague.com unisce i tifosi!’