TEMP0284

Arrivano… arrivano… Anche i Saints grazie al contributo di Francesco Giorgetti, leader del branch italiano, ci fanno rivivere le emozioni provate nella grande giornata di sport e amicizia del 31 maggio:

di Francesco Giorgetti

Essere tifosi dei Saints non è facile: non vinci mai nulla, soffri per diverse stagioni e quando per una volta ti va bene, le “grandi” ti comprano mezza squadra dopo averti fregato l’allenatore…

E’ un Italian Saints motivatissimo, anche se falcidiato dagli infortuni, quello che si presenta all’Italian Connection. Più deboli della squadra terza classificata nella prima edizione, ma con tanta voglia di divertimento e birra. L’ossatura della squadra è veneta, con innesti di spessore dal varesotto.

TEMP0493La prima partita regala un successo clamoroso contro lo Stoke per 4-1: Dozzo, che alla prima trasferta del club era alto 40cm in meno, padroneggia a centrocampo. I ragazzi si scoprono competitivi, e affrontano il mitico Italian Celts di Bifo senza timori. Ne esce un 4-3 che rappresenta la partita più bella e difficile mai giocata dai Santi al torneo.

Nella partita nasce la stella di Mattia Granello, che da centrocampista viene re-inventato attaccante da Strachan Giorgetti. Come direbbe Buffa, ricordiamoci questo momento. Il calcio è poi strano… Gridano tutti al biscotto a tal punto che si scende in campo condizionati e con gli Spurs è 0-0. Ci abbiamo provato, ma in Bifo il dubbio permane fino alla premiazione…

Il sorteggio dei quarti ci mette di fronte alla nostra bestia nera, i Magpies. Mentre la semifinale dello scorso anno fu equilibrata, questa volta i Saints in campo fanno meglio. Il destino peró non ci sorride e si va ai calci di rigore dove Dotto e Dozio si travestono da Baggio e Baresi e alla fine esultano i bianconeri (che speriamo di non incontrare più al torneo! Si scherza…).

La sconfitta ha peró un lato positivo, ci dá l’opportunità di affrontare Reds e di nuovo Spurs. La vendetta è servita: ci comprate Lambert (e ci provate anche con Lallana e Lovren)? Ecco un nuovo Southampton goal Machine all’orizzonte: Granello segna sei reti nel 7-0 finale, e si candida capocannoniere – e da Anfield offrono 20 milioni anche per lui.

10373780_801549653191427_1197302657507216132_nIl quinto posto si concretizza con un 4-1 sul Tottenham, are you watching Pochettino? Oltre all’allenatore, gli Spurs ci rubano anche Oh When The Saints cantandolo a sproposito, ma nella festa perdoniamo e guardiamo avanti, anche perchè arrivano i complimenti di Nicola Cortese… Italian Saints è sceso in campo al II Italian Connection con un tifoso d’eccezione, seppur collegato solo in remoto.

TEMP1736Abbiamo sperato fino all’ultimo che l’ex Amministratore Delegato, di passaggio a Milano, potesse raggiungerci sugli spalti, ma non è stato possibile. E allora, sms dopo sms, ecco il plauso del grande Nicola a riempire di orgoglio i biancorossi italiani. Grandissimi complimenti a Fabio, Irma e a tutti quelli che hanno reso questo possibile: ripetersi è più difficile, e la seconda edizione è stata ancora più bella. Appuntamento ai nostri amici/avversari alla terza edizione!!! Senza dimenticare… Forza Inghilterra!