Arsenals-Aaron-RamseyPunti regalati e punti persi. A partire dalla prima della classe. Il Chelsea prova a riprendersi dopo il periodo altalenante: allo Stamford Bridge arriva l’Hull City, sempre più nelle zone di bassa classifica. Mou e i suoi non devono assolutamente farsi scappare l’opportunità di vincere. Vincere e mettere a tacere le proteste: sotto questo aspetto, Wenger e Rodgers vanno ormai a braccetto. Il Liverpool sfida nel derby d’Inghilterra il Manchester United, tornato in piena forma, mentre i Gunners accolgono all’Emirates il Newcastle, candidata come “Kill the giant” di questa stagione.

“Ammazzagrandi” e “ammazzapronostici”. Le due sorprese di questo campionato continuano a stupire e a rimanere nella parte alta della classifica: il West Ham va in casa del Sunderland per continuare a sognare mentre il Southampton vuole smettere di regalare punti. La trasferta in casa del Burnley è un’occasione davvero ghiotta per poter tornare alla vittoria. Tornare alla vittoria e continuare a vincere: il Manchester City spera in un nuovo passo falso dei Blues: ma prima bisogna vincere contro il Leicester. D’altronde è risaputo che i panni sporchi si lavano in casa.

Soliti scontri diretti da sei punti ciascuno in zona retrocessione: il Crystal Palace incontra lo Stoke, ancora su di giri per la vittoria di sabato contro l’Arsenal, mentre il WBA ospita l’ Aston Villa. Sfida vitale anche per l’Everton, che affronta il QPR: inutile ribadire la ricerca dei tre punti da parte dei Toffees, che stanno facendo avvero fatica a tornare in superficie. Bisogno di respirare anche per il Tottenham: domenica si va in terra gallese per affrontare lo Swansea e sperare in qualche miracolo dell’ultimo minuto.