“Non sono fatti miei”.  Taglia corto così Rafa Benitez alla vigilia di Chelsea – Basilea, semifinale di ritorno di Europa League, su un possibile ritorno di Jose Mourinho a Stamford Bridge.

Era stato proprio il tecnico portoghese, al termine della semifinale di Champions League persa dal suo Real Madrid, ad alludere alla possibilità di un suo ritorno in Inghilterra e, in particolare, a un club a cui lui è molto legato e che lo “ama molto” (il Chelsea – n.d.r.).

Ha continuato Benitez: “Devo concentrarmi su quello che mi compete, ovvero vincere contro il Basilea”, dribblando le insistenti domande dei giornalisti sul suo probabile successore.  E ancora: “Sappiamo bene quali siano le nostre priorità, dobbiamo qualificarci per la prossima Champions League e su questo sono estremamente positivo.  Sono certo che l’anno prossimo ci saremo”.

Il Chelsea sarà in campo questa sera senza Ashley Cole, squalificato.  Sarà sostituito da un Bertrand che dovrà fare molta attenzione, insieme a David Luiz, Ramirez e Obi Mikel, a non finire sul taccuino dell’arbitro, pena la squalifica nel caso il Chelsea dovesse disputare la finale il prossimo 15 maggio ad Amsterdam.