negredoChe fanno gli inglesi il giorno dopo Natale?

Diamo per scontato che il giorno prima abbiano mangiato e bevuto, anche troppo… Allora, per il 26 ci vuole dare un po’ d’aria fresca! Tanti vanno in campagna per fare una passeggiata (meteo permettendo), ci sono tante riunioni nei vari ippodromi del paese (con la prestigiosa corsa King George VI Chase a Kempton).

E poi, per la nostra gioia, c’è una giornata di calcio!

Il Boxing Day è un giorno speciale nel football. Perchè? Per tanti motivi. Personalmente, ho la sensazione che gli stadi sono meno rumorosi del solito, forse perché tante persone non si sentono al 100% per i motivi di cui ho già parlato… ma è un fatto che gli stadi siano molto più colorati del solito, perché tanti bambini (e ‘non-bambini’) hanno ricevuto da Babbo Natale un prodotto ‘griffato’ del proprio club e lo portano a fare un esordio allo stadio.

Chissà quanti mettono una sciarpa o una maglia per la prima volta, assistono a una sconfitta e così non la indossano mai più per non portare sfortuna…?

Il Boxing Day è un po’ più complicato per i tifosi in trasferta perché in Inghilterra il trasporto pubblico è molto ridotto il 26 e il fatto che non ci siano tanti treni trasforma la trasferta in una sfida.

Due miei amici senza patente che tifano Southampton e non mancano mai una partita, hanno passato il Natale in un albergo a Cardiff per non perdere la partita, poi oggi quando i treni riprenderanno ad andare, vanno direttamente a Liverpool per assistere domenica al confronto con l’Everton.

A questo punto devo anche raccontare la storia di un altro amico che nel 1991 ha preso un taxi da Weston Super Mare a Leeds per vedere la partita dei Saints.

La distanza tra le due città è circa 350 km, non ci vuole una laurea in matematica per rendersi conto che non si può dire al tassista “Vanno bene £10?”

Spesso ci sono i risultati strani in questo periodo, con la maratona di partite, è difficile che una squadra metta sempre gli stessi giocatori in campo e, con queste rotazioni, ci sono dei risultati obiettivamente difficili da pronosticare.

Come è successo nella partita di apertura del Boxing Day, in casa dell’ Hull City dove The Tigers sono andati in vantaggio 2-0 dopo pochi minuti contro il Manchester United. La squadra di Moyes è arrivata in ritardo a causa del traffico intenso vicino allo stadio (senza treni, che altro si può fare!?!?) ma si è svegliata in tempo per rimontare e vincere 3-2.

Non sembrava un Boxing Day facile per le tre squadre nella zona di retrocessione: Crystal Palace, Fulham e Sunderland, tutte impegnate in trasferta.

Non credo che nessuno avrebbe scommesso un centesimo sulle tre vittorie di queste squadre ma se c’è stato qualcuno così coraggioso, meriterebbe un panettone per ogni giorno dell’anno 2014!

Il Crystal Palace ha vinto a Villa Park con un gol nel finale, mentre il Fulham ha vinto in rimonta a Norwich. Forse la vittoria più notevole è stata quella di Sunderland a Goodison Park. I Black Cats sono andati in vantaggio al 25′ con un rigore dopo l’espulsione del portiere Tim Howard e, pur in 10, l’Everton ha bombardato il Sunderland per tutto il resto della partita, ma il portiere Vito Mannone ha difeso il fortino alla grande.

Un’altra partita dove i tifosi hanno visto sventolare cartellini rossi si è giocata a St James Park, dove il primo tempo ha visto 2 gol, 2 espulsioni e un rigore sbagliato.

Purtroppo per i tifosi ospiti, le due ‘red card’ erano per 2 giocatori dello Stoke, impossibile mantenere la situazione della parità per tutto il secondo tempo, e alla fine il Newcastle ha vinto 5-1.

I tifosi che vogliono vedere una partita a Londra il 26 dicembre sono ben messi, ci sono parecchie partite in zona e c’è il servizio Underground quindi non c’è mai il problema di raggiungere lo stadio. A Londra si sono giocate 3 partite. Il Chelsea ha vinto 1-0 contro lo Swansea, in un match in cui la squadra di casa ha creato veramente poco e la squadra in trasferta sembrava contenta di una sconfitta da poco.

Non ho portato fortuna al Southampton contro il Tottenham domenica scorsa, basta che io vada a vedere una partita dei miei Saints e la situazione diventa subito difficile per i ragazzi (3 sconfitte in 4 partite in questa stagione).

Nel derby a Upton Park, sorprendente vantaggio del West Ham grazie ad un errore clamoroso del portiere dell’Arsenal Szczesny, ma dopo i Gunners hanno cambiato marcia, vincendo 3-1.

All’inizio, ero pronto a perdonare il proprietario del Cardiff, Vincent Tan, perché ero un grande tifoso dei suoi vestiti. Una persona che ha il coraggio di vestirsi in pantaloni che finiscono sopra la pancia, con la maglia della sua squadra sopra una camicia e cravatta, merita un po’ di sostegno, ma ora si può dire che sta rovinando la società con una serie di decisioni discutibili.

Anche in campo, la squadra è crollata in casa contro Southampton, perdendo 3-0 con tutti i gol nel primo tempo. I miei amici che hanno preso l’albergo a Cardiff per vedere la partita sono stati premiati nella maniera giusta.

Il big match tra Manchester City e Liverpool è stata la partita clou della giornata e non ci ha deluso. Si può dire che il Boxing Day, per le due squadre di Manchester, è stata una rimonta continua.

Il City ha vinto per 2-1. Probabilmente è stato il risultato giusto, con il City che mantiene la statistica di 100% di vittorie in casa, ma il Liverpool ha avuto qualche chance di pareggiare. Suarez non ha segnato per la prima volta dall’1 dicembre, quindi rimane valido il teorema “Fermate Suarez e fermerete Liverpool”.

Archiviato ora il Boxing Day, la maratona va avanti con le solite partite del 1° gennaio. Poi avremo il terzo turno del FA Cup.

Non sarebbe una brutta idea quella di scappare da Natale e Capodanno per evitare questo periodo di eccessi e brutto tempo, ma è importante trovare un’ Isola deserta (ma non troppo) che ti dia qualche possibilità di rimanere in contatto con il calcio inglese che non ci annoia mai…

Buone Feste a tutti!