di Andrea Saronni Si sa, nella Coppa per Nazioni, Europa e Inghilterra non si sono mai prese troppo bene. Fin dal principio. Sono passati oltre 50 anni da quando i Bianchi decisero di cimentarsi con quelli della terraferma anche a livello continentale, era il 1962 e in un Europeo ancora strutturato come le Coppe di 

Continua a leggere

Roy Hogdson aveva messo le mani avanti in conferenza stampa: “Se dovessimo perdere la prima partita non sarebbe la fine del mondo”. La fine del mondo fortunatamente (per lui!) non è stata, e la nazionale dei “Tre Leoni” si è imposta per 2-0 nel match contro la Svizzera, vecchia esperienza del manager inglese. Il protagonista 

Continua a leggere

27 Aprile 2014. Il Liverpool perde lo scontro diretto contro il Chelsea e saluta definitivamente qualsiasi possibilità di titolo. Tutto a causa di un errore in fase di impostazione di Gerrard. Suarez in lacrime e Steven_G che lo consola per la ghiotta opportunità divorata dai Reds. Nemmeno due mesi dopo la scena si sposta a 

Continua a leggere

Riscattarsi. E tornare a vincere un’edizione del Campionato del Mondo dopo mezzo secolo. Gli imperativi non mancano di certo nel dizionario inglese – portoghese che  Roy Hodgson avrà sicuramente portato con sé in Sud  America. Bisognerà vincere e spazzare via le polemiche volate in Brasile insieme ai 23 scelti dal commissario tecnico inglese: una missione 

Continua a leggere

Per Theo Walcott la stagione è finita sabato scorso, durante la partita di FA Cup contro il Tottenham, vinta dai Gunners per 2-0. Il 24enne attaccante inglese ha subito la rottura del legamento crociato anteriore sinistro e starà lontano dai campi per almeno 6 mesi. Per l’Arsenal si tratta di un brutto colpo, e lo 

Continua a leggere

Oggi, 14 dicembre, Michael Owen compie 35 anni. L’ex Golden Boy del calcio inglese, nato nell’incantevole borgo medievale di Chester, il 14 dicembre 1979 è stato l’ultimo inglese a vincere il Pallone d’Oro. Con Andrea Saronni, curatore della nostra rubrica Once Upon a Time, abbiamo scelto una delle pagine epiche della sua carriera per chiudere 

Continua a leggere

1973, bloody 1973

Ci sono due nomi, due facce – o meglio: due incubi – buone per raffigurare ‘la notte del football inglese’, quei mesi a cavallo tra il ’73 ed il ’74, cioè l’Inghilterra che per la prima volta non si qualifica al Mondiale e che per la prima volta viene sconfitta dagli italiani, il 14 novembre 

Continua a leggere

A Coverciano, nel corridoio che porta alla saletta della “magna schola” di pedate all’italiana, c’è un gigantografia in bianco e nero. Sopra c’è la schierata di una Nazionale azzurra, la data è il 14 novembre 1973, sullo sfondo uno stadio ben noto, anzi, “lo” stadio. Quella è la foto dei cosiddetti “leoni di Wembley”, gli 

Continua a leggere

Non ci sono piaciuti i fischi dei 20.000 tifosi polacchi presenti a Wembley durante l’inno nazionale inglese. In verità, non ci piace nulla di diverso da un inno, al limite, cantato a squarciagola. Ma i fischi polacchi all’inno inglese… con chi ce l’avevano? La Polonia, in fondo l’hanno invasa i tedeschi , gli inglesi al 

Continua a leggere

Montenegro e Polonia, ultimi ostacoli verso il Mondiale di un’Inghilterra con la bava alla bocca, sono forse un po’ più che normali avversari nella testa di Jack Wilshere, 21 anni e una maglia con su tre leoni da difendere. Difendere dall’onda lunga che si può alzare dalla Polonia e dal Montenegro, o dal cuore  dell’Africa 

Continua a leggere