“Non è stata una decisione difficile.” E con queste parole che Samuel Eto’o commenta la firma del contratto che lo lega al Chelsea per un anno con un contratto da 8 milioni di euro.

Il 32enne attaccante camerunense sarà presentato ufficialmente oggi, ma già nella mattinata di ieri ha sostenuto le visite mediche prima di concludere l’accordo sull’ingaggio.

Così Eto’o: “Ho visto le qualità del Chelsea, mi sono trovato bene con Jose Mourinho in passato e quindi, quando è arrivata l’opportunità, l’ho colta al volo. Sono molto felice di essere qui e non vedo l’ora di iniziare a giocare”. E ancora: “Ho avuto una carriera piena dove sono stato fortunato abbastanza da vincere molti trofei in diversi paesi, ma uno dei miei sogni da professionista era di giocare in Inghilterra e cercare di avere lo stesso successo che ho avuto negli altri campionati in cui ho giocato.  Non la vivo come l’ultima sfida della carriera, voglio giocare, divertirmi, godermi questa parentesi e soprattutto avere successo con questa squadra.”

E’ dunque scattato il ‘piano B’ di Jose Mourinho, dopo che il tecnico portoghese ha incassato un doppio “no” dallo United per il suo obiettivo principale, Wayne Rooney.  Nei giorni scorsi l’attaccante inglese aveva reso nota la sua decisione di non presentare una richiesta formale di trasferimento al suo club e così lo ‘Special One’ ha premuto sull’acceleratore per Eto’o.  I due si ritrovano tre anni dopo la loro parentesi all’Inter, quando insieme nel 2010 alzarono al cielo la Champions League.