Il Chelsea ritorna al lavoro già questa mattina a Cobham, a ranghi ridotti. Festeggiamenti limitati a fine gara, dopo aver battuto il Basilea e guadagnato la finale di Europa League.
Non c’è tempo da perdere, da qui fino a fine stagione, i Blues continueranno a giocare ad un ritmo di una gara ogni 3-4 giorni, finale di Amsterdam compresa.
Per Rafa Benitez e la squadra il prossimo impegno, in campionato si chiama Manchester United, domenica 5 maggio. E la lotta ad un piazzamento Champions è apertissima con Tottenham (a Stamford Bridge l’8 maggio) e Arsenal.
I gol di Torres, Moses e David Luiz hanno illuminato la notte di Stamford Bridge. Spettacolare la rete di David Luiz, già a segno all’andata, un tiro ad effetto da 25 metri ormai diventato il suo marchio di fabbrica. Poco dopo la sua rete, lasciava il campo per far posto ad Nathan Ake: il brasiliano era diffidato e così Rafa Benitez ha voluto evitare ogni pericolo di squalifica.
Fernando Torres sembra aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori in campo europeo, a segno 7 volte nelle ultime sei gare di coppa europea a Stamford Bridge.
L’ultima squadra a raggiungere la finale di Champions League e quella di Europa League la stagione successiva, è stato il Porto nel (2003-04). L’allenatore era… Jose Mourinho.