Black Cats Of Italy

Black Cats Of Italy

Sunderland AFC Italian Supporters Club

Anno di Fondazione: 1990

Referente: Enrico Milani

milani.enri@libero.it

Club History

Ci scrive Enrico, fondatore del Supporters Club Bresciano, unica forma organizzata del tifo italiano per i Black Cats:

“Ero allora un ragazzino, ma anche da ultra 40enne son ancora in giro per l’inghilterra a sostenere il Sunderland.

Credo che ormai in tanti anni di trasferte inglesi io abbia visto stadi di tutti i tipi: dal più affascinante Anfield al gelido (causa vento) Pride Park di Derby, oppure al piccolo Ewood Park fin al mio preferito: il Craven Cottage. Adoro questo calcio che si avvicina per spirito al rugby e adoro le mie trasferte oltremanica; il risultato a volte non conta in questo caso, sono diventato inglese in questo, vado per tifare la mia squadra e vedere uno spettacolo; ricordo l’anno in cui a Londra col Chelsea abbiamo preso 6 o 7 gol ma poi, l’anno successivo, sono tornato sul luogo del delitto e son stato ripagato con un memorabile 0-3 da brividi ed emozioni.

Avendo la fortuna di essere preparatore atletico ed aver conosciuto qualche giocatore, ho il privilegio di aver sempre un paio di biglietti per le partite, quindi spesso le trasferte le ho fatte con amici i quali son rimasti tutti affascinati. E’ per questo che ho voluto creare un piccolo fan club su facebook, divenuto ora seguitissimo in tutto il mondo, perfino da australiani e canadesi tifosi dei Black Cats. Nell’estate del 2015 per festeggiare il 25° anno da tifoso ho voluto fare un impresa epica: Paratico (BS) – Sunderland in bici…. E’ stata anche l’occasione per raccogliere fondi per la nostra piccola mascotte Nina, una bimba romana affetta da una sconosciuta malattia genetica. Ora a Sunderland tutti mi conoscono come il pazzo italiano che tifa una pazza squadra…”

Dal 2017 il logo dei Black Cats of Italy vede riprodotto il nome di Bradley Lowery, uno sfortunato piccolo tifoso del Sunderland a cui è stato diagnosticato un male incurabile. Gli Italian Mackems hanno deciso che il suo nome resterà per sempre impresso nel loro stemma, così come nei loro cuori.

Ha’way…Enrico!

 

Photo Gallery