Giocate male? Ed io vi taglio le… vacanze!
E’ questa l’ultima provocazione (ma conoscendo il personaggio, è tutto tremendamente vero) di Paolo Di Canio, consegnata negli spogliatoi alla squadra questa mattina e alla stampa dopo l’allenamento di oggi.

“Ho parlato ai miei – ha dichiarato il tecnico italiano del Sunderland – e ho detto loro che si può anche pareggiare o perdere. Ma bisogna farlo con dignità e nel rispetto della maglia e dei tifosi. Se mi accorgo che domenica non sarà così, vacanze più corte per tutti. Da sei settimane a quattro, già deciso!”

Il Sunderland di Paolo Di Canio è aritmeticamente salvo, quart’ultimo, 4 punti più del Wigan, terza squadra a retrocedere martedì scorso dopo la sconfitta all’Emirates contro l’Arsenal) ma è atteso comunque ad una prova impegnativa in casa del Tottenham, che ha ancora una chance di un posto Champions per la prossima stagione.

“Ho anche deciso che dopo la gara torneranno tutti con me in aereo alla base, a Sunderland. Siamo una squadra, giochiamo e viaggiamo tutti insieme.” Di Canio ha rivelato di aver anche multato ben 7 giocatori per non aver rispettato le regole dello spogliatoio da lui recentemente imposte.

Il tecnico italiano, che ha ancora due anni di contratto con i Black Cats, contro il Tottenham collezionerà la sua settima presenza da allenatore alla guida del Sunderland (subentrato a fine marzo a Martin O’Neill), il bilancio è finora di 2 vittorie , due pareggi e due sconfitte.