cambrdingeNiente colpi sensazionali di mercato ma tanto pragmatismo.

E’ senza dubbio questa la filosofia del Cambridge United FC. La squadra, che milita attualmente nella Football League Two, è reduce da uno storico pareggio all’Abbey Stadium venerdì scorso in FA Cup contro niente meno che il Manchester United, 11 volte vincitore della Coppa d’Inghilterra. Il risultato ottenuto sul campo permette agli “U’s” di disputare il replay all’Old Trafford e questo porterà nelle casse del piccolo club una cifra intorno a 1,5 milioni di euro.

Una somma così importante per un piccolo club potrebbe far girare la testa, ma il board ha le idee chiare su come investire i proventi di questo sorprendente e inatteso risultato. Così il patron Dave Dogget, tifoso del Cambridge da oltre 50 anni e suo proprietario dal 2011, al Sunday Mirror: “Finalmente potremmo investire nello stadio, partendo dai servizi igienici che sono decisamente carenti. Poi cureremo un po’ di più l’area ristoro e ospitalità”.

Il club, ritornato in League Two dopo 9 anni di assenza, sta anche cercando di reperire risorse per l’ampliamento dello stadio che attualmente da 8.000 posti. Ma la società immobiliare proprietaria dell’Abbey Stadium avrebbe legato l’eventuale ristrutturazione dell’impianto all’esito favorevole di un progetto di espansione edilizia in un altro quartiere della città.

Nel frattempo, grazie a Robin Van Persie e compagni, i tifosi del Cambridge United potranno presto soddisfare i propri bisogni in maggiore comodità.