ryangiggs“La classe non è acqua”. E per Gary Neville e Ryan Giggs, glorie del Manchester United, il detto calza decisamente a pennello, non solo per quanto questi campioni hanno ottenuto sul campo ma anche per ciò che è la vita quotidiana.

I due ex compagni di squadra hanno recentemente ottenuto le autorizzazioni per trasformare l’edificio storico della Borsa di Manchester, chiuso ormai da decenni, in un hotel di lusso con tanto di palestra, spa e solarium ed hanno dato il via al lungo lavoro di ristrutturazione.

Nella giornata di domenica, un gruppo di squatters e attivisti appartenenti al gruppo “Gli Angeli di Manchester” hanno occupato la struttura, rivendicando il diritto dei senzatetto ad avere una casa. Sorprendente la reazione dei due soci in affari che, anziché correre in tribunale per ottenere l’ordine di sgombero immediato, hanno invece deciso di concedere agli occupanti il permesso di restare non solo per qualche giorno, ma addirittura per tutto il periodo invernale caratterizzato da temperature assai rigide.

Wesley Hall, 33enne attivista a capo della protesta, che ha come obiettivo assicurare ai più indigenti un pasto caldo e un tetto sotto cui ripararsi, ha dichiarato di essersi messo a piangere durante la telefonata con Neville in cui l’ex giocatore gli ha detto di aver sempre aiutato i senzatetto di Manchester e di non avere alcun problema riguardo al fatto che persone sfortunate potessero usare la struttura per trovare riparo nei mesi più freddi dell’anno: “Faremo tutto al meglio, senza creare alcun disagio. Ci aspettavamo che appena Giggs e Neville avessero scoperto che avevamo occupato il loro edificio si sarebbero subito attivati per mandarci via. E invece l’idea di poter dare aiuto a chi ha bisogno durante i mesi più duri dell’anno senza un’ordinanza di sgombero sulla testa è semplicemente fantastico”.

Unanimemente positivo il giudizio della rete sul bel gesto, con i tifosi (e non solo) scatenati nel fare i complimenti a Giggs e Neville per il loro buon cuore.