Eccoci in casa della ‘metà sky blue di Manchester’.  Si apre una nuova era con Manuel Pellegrini, farà meglio di Mancini?

L’estate

Il nuovo allenatore Manuel Pellegrini ha continuato, come biasimarlo, la recente tradizione del club di spendere tanti, tanti soldi sul mercato.  Il tecnico cileno non ha quindi perso tempo e subito a inizio estate ha messo a segno dei colpi davvero importanti per oltre 100 milioni di euro e culminati con l’arrivo di Stefan ‘Jo Jo’ Jovetic dalla Fiorentina.  L’arrivo di grandi nomi a inizio mercato potrebbe rappresentare un notevole vantaggio per i Citizens che si presentano al debutto con tutti i nuovi acquisti già ben amalgamati.

Gli obiettivi

Fare bene non basta. La richiesta fatta dall’A.D. del club Soriano è di 5 titoli in 5 stagioni.  Non c’è tempo da perdere dunque. Mai come ora il City brulica di giocatori di qualità e talento.  Compito del manager sarà quello di far sì che l’orchestra suoni il suo spartito al più presto e senza stonature.

Guai in vista

Dura tentere tutti felici e contenti quando i top-players sono di più delle 11 posizioni disponibili in campo.  L’inevitabile turnover potrebbe costituire un problema, anche senza le teste più calde come Balotelli o Tevez.

Il nome su cui contare

Vincent Kompany – lunga vita al capitano.  Perché non basta solo segnare, ma occorre anche poter contare su una solida difesa.

Il giovane da tenere d’occhio

Jose Angel Pozo, 17 anni, attaccante. Al Real Madrid, inspiegabilmente non hanno saputo valorizzarlo.  Colpo grosso in chiave futura per il City. Un attaccante di talento con un raro fiuto per il gol.  5 le reti segnate da Pozo nella NextGen Series.

La dichiarazione

“Le due scorse stagioni non sono state per niente buone in Champions League e cercheremo di invertire la tendenza.  Ma non solo.  Vorrei al più presto conquistare un altro titolo di Premier League” – Manuel Pellegrini.

Il ‘Top Tweeter’

Fernandinho (@fernaoficial) – Se il nuovo arrivato segna tanto quanto cinguetta… allora il City è davvero a cavallo!

Gli arrivi

Fernandinho (Shakhtar Donetsk, € 35 mln), Jesus Navas (Siviglia, € 17,5 mln), Alvaro Negredo (Siviglia, € 24 mln), Stevan Jovetic (Fiorentina, € 30 mln).

Le partenze

Carlos Tevez (Juventus, € 11,5 mln), Kolo Toure (Liverpool, parametro zero), Wayne Bridge (Reading, parametro zero), Ryan McGivern (Hibernian, parametro zero), Roque Santa Cruz (Malaga, parametro zero), Karim Rekik (PSV, prestito), Jeremy Helan (Sheffield Wednesday, n.d.), Maicon (Roma, parametro zero), Reece Wabara (Doncaster, prestito).

La nuova maglia

“Bye Bye Umbro… Welcome Nike”.  Il cambio di sponsor tecnico non è certo un capriccio ma un affare colossale da 85 milioni di euro in 6 stagioni.  Nike fa il minimo sindacale e presenta un kit decisamente tradizionale dove l’unico elemento di novità è il colletto e il bordo delle maniche bianco con inserto blu scuro.  Ritorno al passato per la divisa da trasferta, con un look nero a due toni che richiama le divise del Gorton (1884) e del Ardwick AFC (1887), che si trasformarono definitivamente nel City a partire dal 1894.

Le statistiche dalla scorsa stagione

  • Il City ha il primato della più alta percentuale di passaggi corti completati (92%).
  • Solo 34 i gol incassati in stagione, con 18 partite terminate senza aver subito reti.
  • Migliore di tutti è anche la percentuale dei contrasti vinti (79,5%).
  • Joe Hart ha commesso 5 errori gravi costati un gol contro il solo errore della stagione 2011-12.
  • David Silva ha creato un’azione da gol più spesso di qualsiasi altro giocatore (una ogni 24 minuti).
  • Il City è stato l’unico club ad andare sempre a segno all’Etihad Stadium.

I risultati delle amichevoli estive

24 maggio vs. Chelsea (Busch Stadium, St Louis) – 4-3
25 maggio vs. Chelsea (Yankee Stadium, New York) – 5-3
14 luglio vs. Supersport (Loftus Versfeld) – 0-2
18 luglio vs. AmaZulu (Moses Mabhida Stadium, Durban) – 1-2
24 luglio vs. South China (Hong Kong Stadium, Hong Kong – Barclays Asia Trophy) – 1-0
27 luglio vs. Sunderland (Hong Kong Stadium, Hong Kong – Barclays Asia Trophy) – 1-0
31 luglio vs. Milan (Allianz Arena, Munich – Audi Cup) – 5-3
1 agosto vs. Bayern Monaco/Sao Paulo (Allianz Arena, Munich – Audi Cup) – 1-2
10 agosto vs. Arsenal (Olympic Stadium, Helsinki) – 1-3