dioufPromossi o rimandati. Primi della classe o ultimi degli “asini”. Ironia a parte, arrivano giudizi pesanti nel terzo round di Premier League.

Prosegue il solito “mal di goal” da parte dello United, che non va oltre lo 0-0 in casa del Burnley. La mancanza di peso negli ultimi 16 metri sta diventanto davvero fastidiosa per i Red Devils e l’arrivo di Falcao potrebbe essere la cura giusta.

Rimandate a Settembre anche le due londinesi del Nord: l’Arsenal subisce goal per la terza volta consecutiva, pareggiando in casa del Leicester, mentre gli Spurs si fanno abbattere dal Liverpool per ben 3-0. Standard decisamente lontani dai primi due match.

Rimandati a Settembre e bocciati: il Manchester City perde punti in casa contro il modesto Stoke, che ora sogna una salvezza anticipata di qualche settimana. La squadra di Pellegrini continua a peccare nell’unica “zona di campo” non acquistabile in fase di calciomercato: l’umiltà. I petrol-dollari non sono ancora arrivati a comprare la modestia. Ma nemmeno la concentrazione: ne sa qualcosa il Newcastle, che subisce l’ennesima rimonta dal Crystal Palace e rimanda ancora la conquista della prima vittoria stagionale. La panchina di Pardew continua a scricchiolare come una scala di legno in un film horror.

Film horror e finale ad alta tensione in Everton-Chelsea: più che un campo da calcio, il Goodison Park si trasforma in Wimbledon. 3-6 il punteggio finale, con il solito Diego Costa protagonista: doppietta e discussione non proprio amichevole con Howard.

Promosse, bocciate e classica rincorsa di punti per non retrocedere: l’Aston Villa si impone al Villa Park con il punteggio di 2-1 contro un Hull davvero irriconoscibile. Stessa storia in QPR-Sunderland: i padroni di casa vincono di misura, trovando la loro prima vittoria stagionale.

Ancora una sconfitta invece per gli Hammers, che cadono in casa contro il Southampon: la squadra di Koeman si impone per 3-1 inguaiando sin da subito i londinesi. Rimandati, a rischio bocciatura e primi della classe: il sogno dello Swansea continua, con la netta vittoria contro il WBA. 3-0 e primo posto in classifica al pari del Chelsea. Sogno di una notte di fine estate o vera sorpresa? Lo scopriremo al rientro dalla pausa dettata dagli impegni internazionali.