Per Brendan Rodgers non ci sono margini di errore nella campagna acquisti estivi se il Liverpool ambisce a chiudere il prossimo campionato nelle prime 4 posizioni.

Già arrivati Kolo Touré, a rafforzare la difesa dei Reds, l’attaccante del Celta Vigo Iago Aspas, Rodgers ha ora nel mirino l’ala del Siviglia Luis Alberto.  Poi sarà la volta di un altro difensore centrale, con Kyriakos Papadopolous (Schalke 04) in cima alla lista.

Il gruppo americano Fenway Sports, proprietario del club, ha garantito al manager le risorse economiche necessarie per mettere a segno i colpi di mercato che dovrebbero riportare il Liverpool a competere per un posto in Champions League.

Queste le parole del tecnico a commento della campagna acquisti in corso “Vorrei portare un potenziale di altri 20 gol a stagione nella squadra.  Cerco una punta e un centrocampista offensivo.  Ce n’è bisogno, soprattutto se vogliamo cedere in prestito alcuni dei nostri giovani perché facciano esperienza.  Ma tutto questo non è facile quando sai che non puoi permetterti di sbagliare.  Vogliamo proseguire nel cammino intrapreso e questa è dunque una finestra di mercato cruciale perché chi arriva dovrà essere subito pronto e subito integrato”.

La prossima sarà la stagione decisiva per il futuro di Rodgers ad Anfield e il tecnico nord irlandese lo sa bene, anche se non sembra preoccupato: “Non sono certo venuto qua per stare tranquillo, per stare seduto e guadagnare soldi, godendomi il fatto di essere il manager del Liverpool – ha spiegato Rodgers – C’è una pressione insita nel ruolo stesso di allenatore di un grande club come il Liverpool, ma io resto tranquillo, il lavoro svolto nella scorsa stagione è la giusta premessa per credere che i risultati che contano arriveranno presto”.

Nel frattempo Rodgers si trova a dover gestire il caso Suarez, con il giocatore uruguayano che ha chiaramente manifestato il desiderio di lasciare Liverpool e raggiungere Cristiano Ronaldo al Real Madrid.  Perché ciò avvenga, il club spagnolo dovrebbe staccare un assegno da poco meno di 60 mln di euro ma, al momento per stessa ammissione de ‘El Pistolero’, “non c’è nulla di concreto”.