poyetGus Poyet sarà con ogni probabilità il nuovo allenatore del Sunderland.

Il tecnico urugayano firmerà nella giornata di domani un contratto che lo legherà ai Black Cats per tre anni.  L’ex tecnico del Brighton & Hove è dunque stato preferito dal patron del Club Ellis Short per guidare il Sunderland fuori dalle secche in cui si trova attualmente (ultimo in classifica con un solo punto in sette partite).

A far propendere verso il 45enne ex di Chelsea e Tottenham è stato il Direttore Sportivo Roberto De Fanti preoccupato di trovare un tecnico almeno bilingue dato l’alto numero di giocatori stranieri in rosa (uno solo tra i 14 nuovi acquisti fatti da Di Canio nel mercato estivo è inglese). Poyet, che non ha perso occasione in queste settimane per ribadire la sua disponibilità a ricevere l’incarico, ha la meglio su Kevin Ball, allenatore dei Black Cats under 21, che ha preso in mano la prima squadra dopo l’uscita di scena di Paolo Di Canio, allentando di quel tanto che basta le rigide regole da caserma del suo predecessore per riportare il sereno nello spogliatoio.

Ai tifosi e agli stessi giocatori non sarebbe dispiaciuto se Short avesse optato per una ‘soluzione interna’ dando piena fiducia e poteri a Ball ma, sfortunatamente per lui,  lo stesso è subentrato al manager italiano proprio alla vigilia di due partite terribili contro Liverpool e Manchester United.

Da domani Poyet potrà contare sulle due settimane di stop per gli impegni delle Nazionali per ambientarsi e gettare le basi per una risalita dagli abissi della classifica già a partire dalla prossima gara di campionato con lo Swansea.