dicanioSolo due gare per salvare il posto di lavoro, contro Liverpool e Manchetser United.

E’ questo l’ultimatum che il presidente del Sunderland Ellis Short avrebbe dato a Paolo Di Canio, nelle ore immediatamente successive alla brutta sconfitta per 3-0 subita al ‘The Hawthorns’ contro il WBA.

Il Sunderand finiva la gara completamente travolto dall’avversario e pure in dieci uomini per l’infortunio di Fletcher, quando mancavano 15 minuti alla fine, poichè che Di Canio aveva già esaurito le 3 sostituzioni.

“Sono completamente responsabile per la sconfitta – ha dichiarato nel dopo partita il tecnico italiano – Ma voglio anche dimostrare che nulla è perduto e che non mollo. Io credo profondamente nel mio lavoro.”

Ma ai piani alti della società dell’East Anglia sembrerebbero pensarla diversamente. Il presidente Short e il board sono fermamente convinti della necessità di evitare la retrocessione di una squadra che, per giunta, non vince dal marzo scorso. Sarebbe già stato individuato il sostituto di Di Canio: spunta il nome di Roberto Di Matteo,43 anni, vincitore della Champions League con il Chelsea e licenziato da Abramovic nel novembre scorso. E da quel momento, in attesa di una buona occasione per ripartire.

Ecco il video della conferenza stampa di Paolo Di Canio nel dopo partita: