huddlestoneSono passati più di due anni da quando Tom Huddlestone fece il fioretto di non tagliarsi più i capelli fino a che avrebbe segnato un gol.

L’allora 25enne centrocampista del Tottenham rese pubblica la sua decisione a sostegno di una campagna di raccolta fondi per la ricerca sul cancro.

In quel periodo il giocatore inglese stava recuperando da quello che sembrava un problema al ginocchio di poco conto ma che, invece, si è rivelato più grave del previsto e con un tempo di recupero decisamente più lungo. In questa estate particolarmente scoppiettante per il mercato degli Spurs, Huddlestone ha fatto le valigie dal White Hart Lane con destinazione Hull City.

Un ambiente più a misura di giocatore, meno pressione mediatica, più tempo per recuperare: questi gli ingredienti di un costante miglioramento della condizione fisica e atletica di Huddlestone che lo hanno trasformato in un assoluto protagonista della stagione delle ‘Tigers’.

Il suo ruolo di centrocampista arretrato non gli lascia molte opportunità di tirare in porta ma oggi, complice anche una stagione abbastanza disastrosa del Fulham, incappato forse nella peggior giornata dall’inizio di questo campionato, Huddlestone è tornato a segnare. Suo il quarto gol dei 6 rifilati ai Cottagers, che ha posto fine a una assenza dal tabellino dei marcatori lunga ben 52 giornate.

E così, come promesso più di due anni fa… ‘ZAC!’.  Huddlestone si è avvicinato esultante alla sua panchina, dove un membro dello staff gli si è avvicinato e con una forbice ha tagliato una grossa ciocca di capelli dalla folta chioma del giocatore.

Ecco il video di Huddlestone e dell’improvvisato ‘barbiere’