article-2586854-1C7D5D7000000578-283_634x363Imbarazzante.  Non ci sono molte altre parole per definire la prestazione dei Gunners questo pomeriggio allo Stamford Bridge.

L’Arsenal esce con le ossa rotte dal derby contro il Chelsea: 6-0 il finale, peggiore risultato di sempre.  Si complica la corsa al titolo per i ragazzi di Arséne Wenger, oggi alla sua panchina n. 1.000. Il divario con la capolista Chelsea è ora di 7 punti, anche se i Gunners devono recuperare una partita.

Il tecnico francese, in un’intervista alla BBC ha descritto la partita di oggi come “una delle peggiori in carriera” e si è preso la “piena responsabilità” per l’umiliante sconfitta in casa dei Blues. Così Wenger: “Non credo ci sia molto altro d’aggiungere, né da dire sugli errori che abbiamo commesso oggi.  E’ per certo una delle peggiori giornate della mia carriera.  Era tutto finito dopo soli 20 minuti e poi è stata una sofferenza continua fino al fischio di chiusura.  Non ci si prepara certo tutta la settimana per vivere un incubo del genere”.  E ancora: “Ora tutto sta a come saremo capaci di smaltire la botta e affrontare la partita di martedì contro lo Swnasea”.

Con la sconfitta di oggi Wenger, bollato lo scorso mese da Mourinho come “uno specialista dei fallimenti”, ha totalizzato 11 partite senza vittorie contro il suo rivale portoghese.